Come si scaricano le spese mediche


MISURA DELLA DETRAZIONE È possibile portare in detrazione dall'Irpef il 19% delle. Spese mediche detraibili da scaricare dalla dichiarazione redditi tramite e Unico, calcolo franchigia ,11 euro, a chi spetta detrazione e quando. Quando si parla di spese mediche detraibili si fa riferimento alla possibilità per i contribuenti di scaricare dalle tasse una parte, pari al 19%. Con la dichiarazione dei redditi, quindi con il modello o modello Unico, é possibile detrarre le spese mediche sostenute durante l'anno, sia per se stessi, sia.

Nome: come si scaricano le spese mediche
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
Licenza: Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 38.17 Megabytes

Detrazione delle spese mediche rimborsate: FAQ Le spese mediche rimborsate sono detraibili fiscalmente? In generale, qualsiasi spesa sostenuta dal contribuente, per poter essere considerata detraibile o deducibile ai fini IRPEF, deve essere effettivamente rimasta a carico dello stesso.

Quindi appare chiaro stabilire, come regola generale, che le spese oggetto di rimborso, non possono essere considerate oneri deducibili o detraibili, per il contribuente. Naturalmente questo vale anche per le spese mediche rimborsate da assicurazioni, ma con qualche eccezione che andremo ad analizzare. Quindi, come comportarsi di fronte a spese mediche rimborsate?

La detrazione cui si ha diritto è pari al 19 per cento del totale delle spese.

Se invece il documento è intestato al figlio, le spese devono essere suddivise al 50 per cento tra i due genitori. Se i genitori intendono ripartire la somma in misura diversa dal 50 per cento, devono annotare sul documento comprovante la spesa la percentuale di ripartizione.

Come di documentano le spese La documentazione delle spese è costituita dalle fatture, ricevute o quietanze rilasciate al contribuente, con indicazione del suo codice fiscale o numero di partita Iva.

Gli scontrini dei farmaci devono anche attestare la natura, la qualità, la quantità dei prodotti acquistati. Inoltre, con la circolare 13 maggio , n. Ovviamente, il contribuente non ha necessità di verificare che il dispositivo stesso risulti nella categoria di prodotti che rientrano nella definizione di dispositivi medici detraibili ed è, quindi, sufficiente conservare per ciascuna tipologia di prodotto la sola documentazione dalla quale risulti che il prodotto acquistato ha la marcatura CE.

Salvo che si tratti di attività svolte, in base alla specifica disciplina, da esercenti arti ausiliarie della professione sanitaria abilitati a intrattenere rapporti diretti con il paziente. La rateazione delle spese Sanitarie Le detrazioni indicate nei Righi E1, E2 ed E3 possono essere ripartite in quattro quote annuali di pari importo.

Anche per queste deve essere conservata a cura del dichiarante la documentazione debitamente quietanzata. Con la Circolare n. Quindi, natura, qualità e quantità dei prodotti acquistati e codice fiscale del destinatario.

Se tali informazioni mancano, si potrà indicare il codice fiscale a mano. Mentre le altre informazioni devono risultare da una documentazione rilasciata dal farmacista. La documentazione per Spese Sanitarie Estere In merito alla documentazione si precisa che, qualora la stessa sia redatta in lingua originale, è necessario allegare una traduzione in italiano.

Nel caso di spese sostenute in valuta estera il cambio di conversione è dato, se il contribuente è in grado di provarlo, da quello effettivamente applicato per il pagamento della spesa. In caso contrario il contribuente dovrà applicare il tasso ufficiale di cambio nel mese in cui la spese è stata sostenuta.