Modulo per scaricare mensa scolastica


  1. Detrazioni mensa scolastica: la certificazione da scaricare
  2. Tariffe Servizio Mensa Scolastica anno scolastico 2019/20
  3. DETRAZIONE SPESE MENSA SCOLASTICA DICHIARAZIONE DEI REDDITI 2019

usufruire della detrazione Irpef del 19% sulle spese sostenute. Certificazione spese mensa scolastica nuovo modello fac simile da portare Per avere diritto alla detrazione spese mensa e poter scaricare il. Per tutti coloro che intendono fruire della detrazione fiscale al 19% sulle spese mensa dal , non devono effettuare il pagamento in contanti. Pertanto è possibile portare in detrazione il 19% delle spese sostenute per la mensa scolastica, fino a un tetto massimo di euro per ogni alunno. L'Ufficio.

Nome: modulo per scaricare mensa scolastica
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
Licenza: Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 18.56 Megabytes

Contenuti correlati Da sapere — per pagare online questi servizi si usa PagoPA, un sistema realizzato per i pagamenti online che i cittadini fanno alle Pubbliche amministrazioni. Un sistema standard che garantisce sicurezza, semplicità e trasparenza nei costi di commissione. Leggi sotto come fare.

In qualsiasi momento puoi controllare il tuo conto e fare la ricarica dal tuo smartphone o tablet. Una volta installata devi inserire il codice di Sesto: Scuola materna, elementare e media I bambini della scuola materna e della scuola elementare vengono iscritti automaticamente alla mensa, non devono fare domanda. I ragazzi che andranno alle medie, invece, devono iscriversi. Tutti i bambini vengono messi nella fascia ISEE massima.

In particolare, i costi detraibili per l'istruzione dei figli, sono stati chiariti dall'Agenzia delle Entrate con la circolare n.

Detrazioni mensa scolastica: la certificazione da scaricare

Tale importo, come vedremo più avanti, è stato poi aumentato con la legge di bilancio Ecco le istuzioni. Ecco un esempio di calcolo detrazione spesa mensa: Esempio 1: Se il costo della mensa scolastica è di 5 euro al giorno per 5 giorni alla settimana, la spesa totale a settimana è di 25 euro ad alunno. Esempio 2: Se il costo della mensa è sostenuto nel e anziché essere di 5 euro al giorno è di 12 euro, la spesa per 40 settimane è di 2. Nel testo della lettera vedi allegato sono indicate tutte le diverse modalità di pagamento del servizio.

Gli alunni possono comunque utilizzare il servizio anche in assenza del codice: i pasti già fruiti saranno detratti dall'importo della prima ricarica effettuata. All'uscita dell'alunno dal percorso scolastico eventuali crediti residui potranno essere girati sul conto mensa di un fratello o essere restituiti con le modalità da concordare con il concessionario. Alessandro Lazzerini. Costi I costi del servizio sono stabiliti annualmente con deliberazione della Giunta Municipale.

Si veda l'allegata tabella Tariffe.

Tariffe Servizio Mensa Scolastica anno scolastico 2019/20

Per poter beneficiare della riduzione occorre inviare specifica attestazione utilizzando lo specifico modulo scaricabile in modulistica. Tuttavia, se vi sono variazioni dell'indicatore della situaizone economica, il modulo ISEE potrà esssere presentato anche nel corso dell'anno. Sono previsti costi ridotti per le famiglie residenti con più figli che utilizzano contemporaneamente il servizio.

I non residenti pagheranno l'intero costo del servizio, fatta eccezione per quanti risiedano in comuni con i quali sia stata stipulata una specifica convezione. Nel caso in cui l'alunno sia presente a scuola ma debba uscire prima per esigenze familiari i genitori sono tenuti a comunicare al personale ATA dell'Istituto Comprensivo che l'alunno non utilizzerà il servizio di mensa.

Una volta ordinato il pasto, il pagamento è dovuto anche nel caso in cui il pasto non sia stato effettivamente consumato.

DETRAZIONE SPESE MENSA SCOLASTICA DICHIARAZIONE DEI REDDITI 2019

La dichiarazione sarà intestata al pagante inserito in anagrafica. Tempi Le domande di iscrizione al servizio devono essere presentate al comune contestualmente all'iscrizione a scuola e comunque entro il 31 marzo di ogni anno.

Per i nuovi iscritti è possibile presentare domanda anche nel corso dell'anno scolastico. Tale sistema è applicato a tutela del consumatore, in quanto consente di individuare i punti critici e prevenire gli eventuali pericoli, garantendo l'efficienza e la sicurezza dell'intero processo del servizio di refezione.

La ditta aggiudicataria inoltre garantisce il mantenimento dello standard di qualità dei prodotti e la rispondenza degli stessi alle caratteristiche indicate nel capitolato approvvigionandosi da produttori o fornitori selezionati e qualificati, che non utilizzano prodotti di origine transgenica. Il menù è stato realizzato dalla dottoressa Elisa Cardilicchia, Biologa Nutrizionista specializzata nel settore ed è stato approvato dal competente servizio della Azienda Usl Toscana centro Nella preparazione dei pasti vengono utilizzati prodotto ortofrutticoli freschi, provenienti da coltivazioni biologiche certificate.

La carne bovina utilizzata appartiene a vitelloni nostrali di prima qualità, nati ed allevati in Italia, nutriti con mangimi che non contengono proteine animali.