Accensione elettronica scarica capacitiva


  1. Altre viste
  2. Scegli la categoria
  3. ACCENSIONE ELETTRONICA A SCARICA CAPACITIVA 2
  4. Accensione

Per prima cosa CDI sta per. In passato la generazione era affidata ad un sistema elettromeccanico detto spinterogeno, basato sulla scarica di un condensatore su trasformatore elevatore . Nel caso di un circuito che utilizza la scarica capacitiva (CDI) lo schema di base può essere riassunto nella figura 1. Figura 1. Schema a blocchi di un sistema a. Non tutti sanno che gli impianti di accensione si suddividono in 2 grandi famiglie: a scarica induttiva e a scarica capacitiva, per il modo in cui generano l'alta.

Nome: accensione elettronica scarica capacitiva
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza: Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 47.67 MB

Figura 1. Schema a blocchi di un sistema a scarica capacitiva CDI Come si vede dalla figura questo e' costituito da 7 blocchi principiali che di seguito descriveremo. Generatore HV HV supply. Il modulo HV ha il compito di generare un' alta tensione a partire dalla tensione di alimentazione che e' la batteria a 12V. Questo modulo differisce a seconda del numero dei cilindri del motore. Condensatore Il condensatore e' l'elemento fondamentale del sistema. Nella prima fase del ciclo di accensione questo viene caricato alla tensione prodotta da modulo HV mentre nella seconda fase del ciclo di accensione e' scaricato attraverso il circuito di accensione switch, coil e candela.

In un'accensione CD, almeno quelli primi tentativi, i punti rimbalzano creati impulsi di comando indesiderate sul SCR tiristore che ha provocato una serie di deboli scintille senza orario che causarono estrema mancate accensioni. C'erano due possibili soluzioni al problema.

Altre viste

Il primo sarebbe quello di sviluppare un altro mezzo di innesco della scarica del condensatore ad uno scarico per ogni corsa motrice sostituendo i punti con qualcos'altro. Questo potrebbe essere fatto magnetico o ottico, ma che richiederebbe più elettronica e un distributore costoso.

L'altra opzione era quella di mantenere i punti, come lo erano già in uso e affidabile, e trovare un modo per superare il problema 'punti di rimbalzo'. Il disegno utilizzato un metodo economico che riconoscere solo la prima apertura dei punti e ignorare aperture successive quando i punti rimbalzare.

Il condensatore di scarico all'interno della accensione CD ha la capacità di fornire una scintilla potente superiore a 4 volte la potenza scintilla del sistema Kettering utilizzando la stessa bobina, con l'eccezione che l'energia scintilla potrebbe essere mantenuto a regimi elevati a differenza del sistema Kettering. L'unità Hyland consumato solo quattro ampere a rpm 8cyl o Candela durata della vita è stato aumentato ad almeno Punti durata della vita è diventato un fattore di sfregamento blocco rullo di punteria usura e il ciclo di vita della primavera con alcuni della durata di quasi L'unità Hyland era tollerante di vari punti lacune.

Il sistema potrebbe essere commutata al livello accensione a scarica induttiva per lo scambio dei due fili.

Scegli la categoria

I brevetti sono stati richiesti da Winterburn il 23 settembre Stati Uniti di brevetto 3. Il progetto è trapelata negli Stati Uniti nell'estate del , quando Hyland esposto il progetto per una società statunitense, nel tentativo di espandere le vendite.

In seguito, numerose aziende hanno iniziato costruzione del proprio durante gli anni e senza patente. Alcuni erano copie dirette del circuito Winterburn.

Nel Bosch ha acquistato i diritti di brevetto europee tedesco, francese, inglese da Winterburn. Il circuito di questo sistema era simile al brevetto Winterburn dal fatto di utilizzare un oscillatore convertito switching push-pull per il trasferimento di energia ad un negozio - condensatore scarico e ruttori convenzionali per avviare un innesco tiristore scarica del condensatore CD caricato. E 'stato affermato per offrire diversi vantaggi rispetto accensione convenzionale.

Questi hanno confermato i benefici del sistema di accensione CD. Tuttavia, ha trovato che l'ingrediente principale del CD design riposato mano attenta del trasformatore modo dell'interruttore e appropriata selezione dei transistori oscillatori e scelta della frequenza dell'oscillatore.

Il principio di base La maggior parte dei sistemi di accensione utilizzati nelle automobili sono induttivo scarica di accensione sistemi IDI , che sono esclusivamente basandosi sulla elettrica induttanza sulla bobina per produrre alta tensione elettrica alle candele come il campo magnetico collassa quando la corrente alla bobina avvolgimento primario è scollegato scarica disruptiva.

In un sistema CDI, un circuito di carica carica un'alta tensione condensatore , e nell'istante di accensione del sistema interrompe la carica del condensatore, consentendo al condensatore di scarico sua uscita alla bobina di accensione prima di raggiungere la candela. Modulo CDI tipica Un tipico modulo CDI è costituito da un piccolo trasformatore , un circuito di carica, un circuito di innesco e un condensatore principale. In primo luogo, la tensione di sistema viene aumentata fino a a volt da un alimentatore all'interno del modulo CDI.

Quindi, la corrente elettrica fluisce nel circuito di carica e carica il condensatore. Il raddrizzatore all'interno del circuito di carica impedisce scarica del condensatore prima del momento di accensione. Quando il circuito di innesco riceve il segnale di attivazione, il circuito di innesco arresta il funzionamento del circuito di carica, consentendo al condensatore di scaricare rapidamente la sua uscita alla bobina di accensione bassa induttanza.

In un'accensione CD, la bobina di accensione agisce come un trasformatore di impulsi piuttosto che un mezzo di immagazzinamento di energia come avviene in un sistema induttivo. L'uscita di tensione alle candele è fortemente dipendente dalla progettazione del accensione CD. Tensioni che superano le capacità di isolamento dei componenti dell'accensione esistenti possono portare al fallimento precoce di tali componenti.

La maggior parte delle accensioni CD sono fatti per dare tensioni di uscita molto elevate, ma questo non è sempre utile.

ACCENSIONE ELETTRONICA A SCARICA CAPACITIVA 2

Quando non c'è segnale di innesco del circuito di carica viene nuovamente collegato alla carica del condensatore. Un fattore spesso non presi in considerazione quando si parla di energia CDI scintilla è l'energia effettiva fornita al spinterometro contro l'energia applicata al lato primario della bobina.

Una volta che una scintilla ha colpito, la tensione ai capi del spinterometro in un motore in funzione scende ad un valore relativamente basso, dell'ordine di volt. Si noti che non tutti i sistemi di accensione piccolo motore sono CDI. Alcuni motori di ricerca come più vecchio Briggs e Stratton utilizzano accensione a magnete. L'intero sistema di accensione, bobina e punti, sono sotto il volano magnetizzato.

Nella prima fase del ciclo di accensione questo viene caricato alla tensione prodotta da modulo HV mentre nella seconda fase del ciclo di accensione e' scaricato attraverso il circuito di accensione switch, coil e candela. Tipicamente il valore del condensatore e' compreso tra 0. Switch Il blocco indicato con switch ha il compito di trasferire l'energia, immagazzinata nel condensatore nella prima fase del ciclo di accensione, nell'avvolgimento primario del trasformatore di accensione coil.

In genere questo switch e' realizzato mediante un componente elettronico capace di realizzare la funzione di interruttore con grandi capacità di conduzione di corrente. In genere al componente si associa un diodo per gestire la corrente inversa data la natura induttiva del trasformatore di accensione ignition coil.

Trasformatore di accensione Ignition coil ll trasformatore di accensione e' un trasformatore elevatore che fornisce l'alta tensione alla candela in modo che questa possa generare la scintilla. A seconda del tipo di motore si possono avere diversi tipi di sensori: switch, sensori ad effetto hall, sensori ottici, etc.

Accensione

Dovendo tenere conto di alcuni fattori meccanici e' necessario elaborare questo segnale per ottimizzare l'accensione e quindi il rendimento del motore. Durante il condizionamento si realizzano le seguenti funzioni: ottimizzazione della corrente di attivazione dello SCR in funzione del numero di giri del motore rimozione e filtraggio degli eventuali impulsi spuri spike presenti sul segnale del sensore che potrebbero dare origine a false accensioni.

Per motori sofisticati e potenti, calcolo dell'anticipo di accensione lead angle.