Rottura tubo scarico condominio


La braga, infatti, qualunque sia il punto di rottura della stessa, serve soltanto a convogliare gli scarichi di pertinenza del singolo appartamento. Di conseguenza, nell'ipotesi in cui le infiltrazioni provengano dalla rottura di un tubo di proprietà del condominio o, comunque, posto in un. Quelle di adduzione sono di proprietà condominiale sino a quando non incontrano i contatori dei singoli condomini, mentre quelle di scarico lo. Rottura Tubi in condominio: in quali casi interviene l'assicurazione? si rompe il tubo di scarico della lavatrice, o di un altro elettrodomestico.

Nome: rottura tubo scarico condominio
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
Licenza: Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 49.65 MB

Rottura di tubature e infiltrazioni, l'assicurazione grazia il condominio La compagnia assicurativa deve risarcire i danni provocati dalla rottura delle tubature d'acqua Avv. Leonarda Colucci La casa rappresenta una bene fondamentale. Per tali motivi è necessario proteggerla e tutelarla adeguatamente da eventuali rischi e pericoli.

Anche se statisticamente non è possibile prevedere con certezza tutti gli eventi dannosi suscettibili di una copertura assicurativa, recentemente alcune compagnie di assicurazione stanno elaborando nuovi contratti al fine di poter garantire le diverse esigenze. La sentenza affronta il caso delle infiltrazioni provocate ad un appartamento condominiale derivanti dalla rottura di tubature.

Il fatto.

Tribunale di Monza sent. Tale particolare forma di responsabilità prescinde dalla pericolosità della cosa, e sussiste in relazione al rapporto che sussiste fra custode e cosa, senza che sia necessario che il primo ponga in essere una condotta colposa per poterne essere dichiarato responsabile.

Dunque questo in altri termini vuol dire che il danneggiato deve solo provare il nesso di causalità che deve sussistere fra custode e cosa nonché il nesso fra quest'ultima ed il danno lamentato. È evidente che la ratio della norma che disciplina la responsabilità da cosa in custodia è quella di addebitare la responsabilità a colui che dal possesso della cosa trae un profitto.

In una prospettiva di tal tipo spesso si fa ricorso alla sottoscrizione di polizze per la responsabilità civile che diventa lo strumento per fronteggiare il rischio della responsabilità da cose in custodia, proprio per raggiungere tale risultato nella pratica trova sempre maggiore spazio la sottoscrizione di polizze da parte dei condomini in considerazioni dei rischi connessi alle cose che il condominio custodisce impianti comuni, tubature, etc. Le polizza assicurative per i condomini.

Il mercato assicurativo ha predisposto particolari polizze adatte a soddisfare le esigenze dei condomini, si tratta in questi casi della cosiddetta "polizza globale fabbricati" che non è altro che un'assicurazione in forza della quale l'assicuratore è tenuto a tenere indenne l'assicurato di quanto questi sia tenuto a pagare nei confronti dei terzi ad esclusione dei danni determinati da fatti dolosi.

Si rinvia, per approfondimenti, a Meo I. Incombe quindi sull'amministratore condominiale l'onere di cercare la Compagnia in grado di offrire al condominio la polizza più vantaggiosa che offri al contempo garanzie di sicurezza ed affidabilità nell'istruzione del sinistro e nella liquidazione dei danni, una volta individuata la Compagnia più adatta la scelta deve essere sottoposta all'assemblea condominiale che deve approvare la stipulazione Cass. II, Sent.

Gli attori chiedevano quindi la condanna della convenuta al risarcimento dei danni subiti a causa delle infiltrazioni. Avverso la detta sentenza la F. La cassazione della sentenza della corte di appello di Brescia è stata chiesta da F. Motivi della decisione Con il primo motivo di ricorso la F.

Nella specie essa F. Infatti per poter intervenire è stata necessaria una delibera condominiale.

Nella specie essa F. Infatti per poter intervenire è stata necessaria una delibera condominiale. La responsabilità ex art. Con il terzo motivo la F. Il giudice di appello ha omesso di esaminare alcuni elementi probatori quali: le perizie del geometra Bo.

Avuto riguardo ai principi esposti la sentenza impugnata non è incorsa in alcuna violazione di legge e si sottrae alle critiche di cui è stata oggetto con le censure in esame posto che — come ammesso dalla stessa ricorrente — il punto di rottura della tubazione di scarico è stato individuato nel tratto obliquo che convoglia le acque del lavandino di proprietà della F.

Ne consegue che il custode convenuto è onerato di offrire la prova contraria alla presunzione iuris tantum della sua responsabilità mediante la dimostrazione positiva nel caso in esame non offerta del caso fortuito, cioè del fatto estraneo alla sua sfera di custodia, avente impulso causale autonomo e carattere di imprevedibilità e di assoluta eccezionalità.